Come si formatta l’hard disk esterno?

1
2
3
4
5
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Por...
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5 pollici...
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Por...
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, ...
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Por...
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5  pollici, 1 TB,  USB 3.0, Nero opaco
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 ", USB 3.0, Nero
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Capienza9.3
Ingombro9.4
Compatibilità8.9
Velocità di Processo9.1
Qualità-Prezzo9.3
Capienza8.6
Ingombro8.9
Compatibilità9
Velocità di Processo9.5
Qualità-Prezzo9.8
Capienza9.1
Ingombro9.5
Compatibilità8.8
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9.4
Capienza8.9
Ingombro9.1
Compatibilità8.8
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9.8
Capienza9.5
Ingombro9.4
Compatibilità8.7
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9
9.4/10
9.2/10
9.2/10
9.2/10
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
9.4/10
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5  pollici, 1 TB,  USB 3.0, Nero opaco
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5 pollici, 1 TB, USB 3.0, Nero opaco
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
9.2/10
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 ", USB 3.0, Nero
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 ", USB 3.0, Nero
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
9.2/10

L’hard disk esterno, così come quello interno, ogni tanto va formattato per renderlo più veloce o nel caso in cui vi sia qualche problema. Si tratta di un’operazione abbastanza semplice e alla portata di tutti, che cambia a seconda del computer e del sistema operativo utilizzato.

Mettere al sicuro i dati importanti

Quando un hard disk esterno è diventato pieno di dati oppure non funziona più a dovere, è bene formattarlo. La prima operazione da fare è mettere in salvo tutti i file importanti in uno spazio cloud o in un altro hard disk per poi dare il via all’operazione di formattazione, che cancellerà tutto ciò che è presente sul dispositivo.

 

Ogni hard disk usa una tecnologia diversa per memorizzare i dati ed è importante conoscere quella del proprio.

È possibile anche modificarla e questo determinerà la compatibilità o meno con altri sistemi operativi e dispositivi, la grandezza massima dei file archiviabile e la maniera in cui vengono gestiti.

La scelta del file system

Il file system è la tecnologia di cui si parlava sopra ed oggi quelli di Windows sono: FAT32, il più antico ma anche il più compatibile e diffuso, ExFAT, un’evoluzione del FAT32 che ha aumentato il limite dei 4 GB per file archiviabile che aveva il precedente e NTFS, il file system predefinito di Windows.

Per quel che riguarda Linux sappiamo che è un mondo a parte, tuttavia si possono formattare hard disk da usare con Linux anche tramite Windows o Mac ed i file system sono EXT3 ed EXT4.

Il file system FAT32 va scelto esclusivamente se l’hard disk dovrà essere usato con tutti i dispositivi e i sistemi operativi anche più datati perché ha diversi difetti, primo tra tutti l’impossibilità di gestire file più grandi di 4 GB. L’evoluzione del FAT32 supporta molti sistemi operativi e dispositivi e non ha il limite dei 4 GB; il sistema predefinito di Windows è NTFS, che ha le migliori prestazioni ed è meno soggetto alla frammentazione.

NTFS ha il problema di non essere supportato in scrittura da sistemi operativi Macintosh ed in alcune versioni di Windows necessita di driver di terze parti.

Procedura di formattazione con Windows

Con tutte le versioni di Windows il modo di formattare un hard disk esterno è simile. Innanzitutto bisogna entrare nelle risorse del computer e individuare il disco esterno collegato, che può avere un nome generico o un nome personalizzato se glielo avevamo dato in precedenza. Se il disco avesse delle partizioni e se ne volesse formattare solamente una, bisogna aprire l’icona e agire solamente sulla partizione interessata.

L’operazione da fare è semplicissima, basta cliccare sull’intero disco o sulla partizione con il tasto destro del mouse e scegliere dal menu a tendina la voce Formatta.

A questo punto si aprirà una finestra con diverse voci, tra le quali la dimensione dell’hard disk, il tipo di file system, la grandezza delle unità di allocazione, l’etichetta del volume e il tipo di formattazione: veloce o disco di avvio. È bene lasciare questi parametri così come sono impostati, a meno che non si sia esperti e si sappia cosa si sta facendo.

Cliccando sul tasto Avvia inizierà la procedura di formattazione la cui durata verrà indicata su una barra posta in fondo al menu.

Formattare l’hard disk con gestione disco

Un modo più tecnico per formattare l’hard disk esterno è usare l’utility integrata in tutti i sistemi operativi Windows Gestione Disco. In questo modo si potranno avere molte opzioni in più, ad esempio quella di cambiare il tipo di file system, modificare le unità di allocazione ed avere una visuale grafica più completa di tutti i device collegati.

Saranno visibili graficamente i dischi con le relative partizioni e sarà dunque più facile agire su ognuna di esse oppure cancellare una partizione ed unirla ad una adiacente in maniera da gestire lo spazio come meglio serve.

In alternativa vi sono diversi software gratuiti per formattare e partizionare hard disk esterni che sono più sofisticati e completi. Se non si hanno esigenze particolari, la formattazione di un hard disk esterno si fa molto semplicemente cliccando sul volume col tasto destro del mouse e selezionando la voce Formatta.

Formattare un hard disk esterno con Macintosh

Anche nei computer Mac esiste Utility Disco, uno strumento integrato nel sistema operativo mediante il quale si possono eseguire numerose operazioni, tra le quali formattare o partizionare gli hard disk interni ed esterni. Nel Launchpad selezionare Altro, Applicazioni, Spotlight.

A questo punto bisogna avviare Utility Disco, selezionare il disco da formattare e cliccare sul pulsante Inizializza; anche qui è possibile scegliere il file system dal menu a tendina che sono: APFS o Mac OS journaled, cioè HFS+.

APFS è il più recente ed offre prestazioni migliori, soprattutto con gli hard disk esterni a stato solido cioè gli SSD. Tramite Mac è possibile formattare hard disk esterni che siano compatibili con Windows, selezionando i file system NTFS, MS-DOS FAT o ExFAT, assegnando poi un nome al disco e cliccando su Inizializza.

Se si vuole usare il file system NTFS è necessario che nel sistema operativo Macintosh siano presenti driver di terze parti, se invece il disco sarà utilizzato esclusivamente con sistemi Mac, la scelta migliore è APFS, che sarà comunque selezionato di default.

È meglio non andare a smanettare troppo, sempre che non si sia esperti o si voglia modificare qualcosa con cognizione. Naturalmente, anche in caso di hard disk esterni formattati con file system Macintosh, ogni dato verrà completamente cancellato ed è opportuno fare un backup di sicurezza di ciò che interessa.

Opzioni di sicurezza per formattare un hard disk esterno

L’operazione di formattazione di un HDD esterno cancella completamente tutti i dati, ma forse non tutti sanno che, per chi ha un minimo di dimestichezza con l’informatica, non è difficile andarli a recuperare. Per questo motivo esistono di default nel sistema operativo metodi che cancellano i dati in maniera tale da non essere più possibile leggerli da nessuno e questo per garantire la massima sicurezza e privacy se, ad esempio, si vende l’hard disk esterno a qualcun altro.

Le impostazioni di sicurezza ci sono sia su Macintosh che su Windows e consistono nel sovrascrivere più volte tutti i file: maggiori saranno le sovrascritture e minori saranno le possibilità di riuscire ad andarli a recuperare anche usando software per il recupero dati.

Esistono dei centri specializzati se per errore si sono cancellati dei dati importanti che, a caro prezzo, sono in grado di recuperare qualunque cosa. Il recupero dati è un’operazione che va fatta da esperti e non è alla portata di tutti, ma viene spesso usata dalle forze dell’ordine per trovare prove e file usati a scopo illecito. Per gli utenti comuni o più pignoli basta alzare un pochino il livello di sicurezza della formattazione che nessuno sarà in grado di andare a scovare alcun tipo di file segreto, nemmeno con i programmi hacker più sofisticati.

La formattazione veloce cancella con un solo passaggio tutti i dati dell’hard disk e le opzioni di sicurezza integrate nei sistemi operativi si trovano nel menu a tendina di Windows deselezionando la casella formattazione veloce.

In Macintosh le opzioni di sicurezza vengono decise tramite Utility Disco, la quale suggerisce che la sicurezza con tre passaggi è sufficientemente forte, sebbene si possa aumentare ulteriormente la sovrascrittura. Il tempo di formattazione è proporzionale alla sicurezza voluta, perché ogni sovrascrittura necessita di minuti: se il volume è abbastanza grande ci può volere anche più di mezzora per formattare un hard disk esterno.

Formattare hard disk non riconosciuti

Quando l’hard disk esterno è nuovo può capitare la sventura di vedersi sul display un messaggio di errore oppure non trovarlo affatto tra le risorse del computer.

Può succedere che un sistema operativo Windows, Macintosh o Linux non riconosca un hard disk esterno ed in questo caso occorre usare una procedura particolare.

Con Windows bisogna partire dall’utility Gestione Disco nella quale comparirà un’unità non riconosciuta con un nome generico tipo Disco senza nome, il quale va cambiato, assegnandogli una lettera o un nome qualsiasi. A questo punto si potrà procedere con la formattazione di cui si è parlato nei punti precedenti, oppure si dovrà inizializzarlo selezionando la casella MBR e di seguito formattarlo scegliendo il file system.

Con Macintosh bisogna lanciare Utility Disco dal Launchpad e cliccare sul pulsante Inizializza, assegnare un nome al disco e scegliere il file system. Se non fosse possibile cliccare su Inizializza, premere il pulsante Attiva e poi Inizializza. Con Linux da linea di comando usare FDisk oppure l’utility GParted.

Migliori hard disk esterni di Settembre 2019

1
2
3
4
5
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Por…
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5 pollici…
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Por…
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, …
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Por…
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5  pollici, 1 TB,  USB 3.0, Nero opaco
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 ", USB 3.0, Nero
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB

Capienza9.3
Ingombro9.4
Compatibilità8.9
Velocità di Processo9.1
Qualità-Prezzo9.3

Capienza8.6
Ingombro8.9
Compatibilità9
Velocità di Processo9.5
Qualità-Prezzo9.8

Capienza9.1
Ingombro9.5
Compatibilità8.8
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9.4

Capienza8.9
Ingombro9.1
Compatibilità8.8
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9.8

Capienza9.5
Ingombro9.4
Compatibilità8.7
Velocità di Processo9.2
Qualità-Prezzo9
9.4/10
9.2/10
9.2/10
9.2/10
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-WESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
9.4/10
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5  pollici, 1 TB,  USB 3.0, Nero opaco
Toshiba HDTB110EK3BA STOR.E BASICS 2.5 pollici, 1 TB, USB 3.0, Nero opaco
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0015BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 1.5 TB
9.2/10
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 ", USB 3.0, Nero
Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 “, USB 3.0, Nero
9.2/10
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
Western Digital Elements WDBU6Y0030BBK-EESN Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB
9.2/10

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

9311 7601 7275 7117 8649 6575 7555 6485 9393 9406
Back to top
Hard Disk Esterno